novità uso design cucina

Le nuove tendenze nel design e uso della cucina

Uno studio recente di Cosentino e del Silestone Institute ha delineato le nuove tendenze sul ruolo della cucina.

La cucina influenza notevolmente l'utilizzo e la progettazione delle altre stanze, andando a sostituirsi ad esse per lo svolgimento di alcune attività lontane dalla semplice preparazione dei pasti; anche se in Italia, con il 64,5% delle preferenze, la cottura dei cibi resta comunque sempre la principale modalità di utilizzo di questo ambiente.

il 29% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare la cucina per incontrare gli ospiti;
l’11% per lavorare;
il 17% per altre attività più generiche, in primis per guardare la TV e navigare sul tablet.

Nella scelta delle tonalità dei materiali della cucina, quelle solide e monocromatiche continuano a raccogliere le preferenze della clientela; per il piano della cucina sono sempre preferiti i colori come il bianco, il nero, il tortora, il grigio, i colori neutri che possano abbinarsi con diversi stili e materiali.
Nello spessore del top la scelta del consumatore si rivela orientata verso quello da 2cm.

La cucina si fonde spesso con la zona living, creando un ambiente di convivenza familiare, infatti la sfida dei progettisti moderni è proprio quella di rendere la cucina un luogo adatto a ospitare un gran numero di attività diverse dalla preparazione dei pasti. Ne consegue che gli elettrodomestici, dai piani cottura ai sistemi per l’aspirazione dei fumi, siano sempre più integrati con tecnologie che offrono la massima igiene e sicurezza.

Il 15% dei consumatori afferma di prestare più attenzione al risparmio economico e a tutto ciò che riguarda il maggior ricorso alla luce naturale, la collocazione ottimale dei mobili e degli spazi per la conservazione degli alimenti o l’utilizzo di elettrodomestici in classe A+++.
Il 12% privilegia invece la qualità e la durabilità dei materiali;
il 10% preferisce investire sul design e le ultime tendenze estetiche in fatto di colori e materiali.

Molte persone utilizzano i Social Media per cercare idee e informazioni:

Il 54% degli intervistati utilizza i Social Media per cercare idee su come rinnovare o decorare la propria cucina;
il 13,8% ricerca informazioni sulle pratiche di riciclo, riutilizzo o riduzione degli sprechi;
il 62% ha migliorato la propria alimentazione grazie ai social;
il 54,7% usa lo smartphone per interagire con gli altri apparecchi domestici;
il 51,8% sfrutta i Social per tenersi aggiornato su ricette, diete, nuovi alimenti o ristoranti.

La relazione crescente tra cibo e salute si riflette anche in cucina.

Il 48,9% degli intervistati ha modificato le proprie abitudini alimentari nel corso dell’ultimo anno.
In Italia il 64,26% degli intervistati ha modificato la propria dieta per migliorare la salute.

La cucina si è trasformata nel luogo dove si riducono al minimo gli sprechi.
Dalla riduzione dell’utilizzo di sacchetti e contenitori di plastica, alla preferenza dei prodotti stagionali e locali.

il 52,2% riutilizza le proprie borse per la spesa e sceglie prodotti privi di imballaggio;
Il 35% degli utenti dichiara di separare correttamente i diversi tipi di alimenti e materiali;
il 26,9% usa responsabilmente acqua ed energia;
il 21,6% ha ridotto l’impiego di plastica;
il 20,3% acquista in diversi punti vendita per essere sempre sicuro sull’origine e la qualità degli alimenti;
il 16% ricicla in misura maggiore rispetto al passato;
il 14,5% preferisce prodotti sfusi;
il 13% acquista online.

La cucina quindi si rivela uno dei luoghi che riflettono anche i cambiamenti sociali, che la trasformano in un luogo per riutilizzare e riciclare, ma anche in cui recuperare le tradizioni e al tempo stesso conoscere e sperimentare in modo creativo nuove idee.